Jump to content
Sign in to follow this  
Followers 0
Giorgio_multi

Come riparare i permessi?

1 post in this topic

Recommended Posts

Riparare i permessi: tutto ciò che è necessario sapere

 

 

Quando si tratta di fare una piccola manutenzione al Sistema Operativo la riparazione dei permessi è una delle tecniche più raccomandate (e più vituperate).

 

Che cosa sono i permessi?

Su un hard disk formattato con Mac OS X ogni file e cartella ha un insieme di permessi, impostazioni che determinano quale utente ha accesso (e di quale tipo) a ciascun elemento. Per esempio i permessi stabiliscono se un determinato utente può aprire e modificare un certo file. Ma i permessi stabiliscono anche a quali componenti il Sistema Operativo – o sue parti specifiche – possa accedere o modificare e quali file sono accessibili dalle applicazioni.

 

Che cosa succede quando si riparano i permessi?

La funzione “Ripara i Permessi” esamina certi file e cartelle sull’HD per controllare se i permessi sono come OS X se li aspetta: se vengono trovate delle discrepanze, vengono apportate le modifiche necessarie per ripristinare la situazione che il Sistema si aspetta di trovare.

 

Perché è necessario riparare i permessi?

Se i permessi di un certo file sono “non corretti” si possono verificare problemi quando il Sistema cerca di accedere a questi file o di modificarli. Per esempio possono diventare problematici il login al proprio account, la stampa, il lancio di applicazioni o persino l’avvio del Mac. In modo simile, se un’applicazione – non importa che sia di Apple o di terze parti – ha bisogno di accedere ad un determinato file o cartella per poter funzionare e i permessi di tale elemento sono stati modificati e ne impediscono l’accesso, l’applicazione può funzionare male o non funzionare per nulla.

Qui c’è anche una questione di sicurezza: molti file di Sistema hanno i permessi regolati in modo che l’utente o un’applicazione non li vadano a pasticciare.

 

Come si riparano i permessi?

 

Ci sono varie modalità:

 

Leopard:

 

a) la funzione di riparazione dei permessi fa parte di Utility Disco (in Applicazioni > Utility). Dopo aver lanciato Utility Disco, si seleziona il disco nella lista di sinistra e si fa clic sulla linguetta S.O.S. Nella parte inferiore della finestra si fa clic sul pulsante “Ripara permessi del disco”.

 

;) manualmente: tralascio la descrizione particolareggiata da terminale in quanto queste FAQ sono rivolte ai principianti

 

Snow Leopard: conviene usare Kextutility: lanciate, il programma vi chiederà la password, immettetela e il programma farà tutto automaticamente: nota: kextutility riparerà pere i permessi dei kext contenuti in /Extra/Extensions.

 

La funzione “Ripara i permessi” come fa a sapere quali sono i permessi “corretti”?

Quando si usa l’installer di Apple per installare del software (come lo stesso OS X o un suo aggiornamento), il pacchetto di installazione (il file .pkg che si apre con un doppio clic per avviare l’installazione o che Aggiornamento Software scarica in background per un’installazione automatica) generalmente lascia dietro di sé una ricevuta - un piccolo pacchetto che contiene informazioni su ogni file installato, compresi i permessi che ciascun file dovrebbe avere. Questa ricevuta viene piazzata in /Libreria/Receipts. La funzione Ripara Permessi va ad esaminare le ricevute relative al disco che viene riparato (ciò significa che la funzione opera solo su volumi con installato OS X) e confronta le informazioni contenute nelle ricevute con i file reali sul disco.

Se vengono riscontrate delle differenze, i permessi dei file vengono riportati ai valori contenuti nelle ricevute. I più curiosi possono conoscere le informazioni contenute nelle ricevute usando Pacifist (http://www.charlessoft.com/): basta trascinare una ricevuta sopra la finestra di Pacifist per vedere una lista di tutti i file installati dall’omonimo pacchetto con i relativi permessi.

 

La riparazione dei permessi tocca tutti i file?

No. Solo quelli installati con l’apposito installer di OS X e i cui pacchetti di installazione si lasciano dietro la ricevuta. In altri termini: in gran parte i file sensibili alla riparazione dei permessi sono file di Sistema, applicazioni o file pertinenti al Sistema, ma non le applicazioni installate con il drag-and-drop e nemmeno documenti o altri file dell’utente.

 

La riparazione dei permessi riguarda in qualche modo le applicazioni di terze parti?

La descrizione di Apple (http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=25751) della funzione Ripara Permessi sembra implicare che ogni software, incluso quello di terze parti, installato usando l’installer e accompagnato dalla ricevuta in /Libreria/Receipts è soggetto alla riparazione dei permessi. Comunque questo non è esatto: l’unico software di terze parti che risente della riparazione dei permessi è quello incluso in OS X e installato dall’installer di OS X; per esempio il Flash browser plug-in (/Libreria/Internet Plug-Ins/flashplayer.xpt) e, nelle versioni più vecchie di Mac OS X, Internet Explorer.

 

È possibile sbarazzarsi delle “ricevute”?

Se le ricevute si spostano o si eliminano da /Libreria/Receipts, la funzione Ripara Permessi non potrà più far nulla sui file a cui dette ricevute fanno riferimento: la riparazione dei permessi sarà impossibile. Inoltre, come descritto più avanti, alcune ricevute sono essenziali al funzionamento stesso della funzione Ripara Permessi.

Infine le ricevute vengono utilizzate anche da Aggiornamento Software per stabilire se l’utente già possiede una certa versione di un determinato software.

Non si pone nemmeno il problema dello spazio occupato: la cartella Ricevute occupa circa 200 Mb di spazio: un’inezia rispetto alla capacità degli attuali HD.

In conclusione: è meglio non toccare il contenuto della cartella Ricevute.

 

È possibile spostare i file che sono soggetti al controllo della funzione Ripara Permessi?

La collocazione dei file è codificata dentro le ricevute: se i file vengono spostati, i loro permessi non verranno più controllati. Questo è il motivo per cui è preferibile non cambiare posto al software di Apple.

 

La riparazione dei permessi si deve fare dal disco di avvio o si può fare anche dopo aver avviato da un HD esterno?

Nelle versioni più recenti di OS X la funzione Ripara Permessi va a leggere la cartella Ricevute sull’HD che viene riparato: quindi è indifferente riparare i permessi dal disco di avvio o da un HD esterno.

 

Impossibile riparare i permessi…

Nel caso le ricevute siano state cestinate (errore –9997: “non ci sono pacchetti validi”) la riparazione dei permessi non può avvenire. Dato che come minimo deve essere presente la ricevuta BaseSystem.pkg (che contiene la descrizione dei permessi per l’installazione minima del Sistema) Apple raccomanda di copiarla da un altro Mac che abbia la stessa versione di Sistema (http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=25704).

Se ciò fosse impossibile allora è necessario reinstallare OS X.

 

Qual è la causa del cambiamento dei permessi?

Le cause possono essere diverse; ecco alcuni esempi:

 

Installer malfunzionanti. Un installer scritto male può cambiare i permessi di file o cartelle. Questo è ciò che è successo con un particolare installer di Quark, che ha creato una confusione enorme nei permessi dei file di Sistema.

 

Utenti pasticcioni. Un utente può leggere da qualche parte un certo modo per intervenire sui file di Sistema, modificandone prima i permessi… ma poi, a lavoro ultimato, dimentica di riportare i permessi allo stato originario.

 

Corruzione del disco o delle directory.

 

Questa lista non è esaustiva, ma si limita a mostrare che i permessi non cambiano magicamente e che ci sono parecchie possibili cause per la loro modifica al punto che, se il Mac ha dei problemi, si è giustificati nel ritenere che una delle possibili cause siano i permessi.

 

È necessario riparare i permessi prima di installare aggiornamenti di Sistema?

No. Prima di installare un aggiornamento di OS X viene richiesto di inserire una password: questo significa che l’installazione avviene con l’accesso di root. In altre parole l’installer non è in alcun modo limitato dal sistema di permessi di OS X: li ignora completamente in quanto proprietario del Sistema.

Questo avviene perché l’installer sia in grado di aggiornare il Sistema ma, importante ai fini di questa discussione, ciò significa anche che permessi “non corretti” non dovrebbero interferire con l’installazione.

L’unico vantaggio nel riparare i permessi anche prima di un aggiornamento di Sistema è che, se si riparano i permessi, si installa subito e poi si riparano nuovamente, ogni correzione di permessi che viene segnalata alla fine è unicamente imputabile all’aggiornamento stesso. Si tratta più che altro di una curiosità intellettuale…

 

Dato che Apple raccomanda di riparare i permessi dopo un aggiornamento di Sistema, perché non lo fa l’installer automaticamente?

La domanda è stata posta direttamente ad Apple… che si è rifiutata di commentare.

 

La riparazione dei permessi può essere causa di qualche problema?

I critici delle frequenti riparazioni dei permessi sostengono che, se i permessi sono stati cambiati dall’utente per qualche sua ragione, la riparazione può causare problemi: ma qui si ha a che fare con utenti di una classe superiore che sanno ciò che fanno quando mettono le mani sul Sistema.

 

Cosa fare quando un problema di permessi impedisce al Mac di avviarsi?

È un’eventualità abbastanza rara ma, se dovesse verificarsi, è sufficiente avviare dal CD o DVD che è stato fornito all’acquisto del Mac (o i pacchetti di Panther o di Tiger) e poi scegliere Utility Disco dal menu Utility che appare quando si avvia dal disco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Advertisement
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×