Jump to content

netgear

Local Moderators
  • Content Count

    2,367
  • Joined

  • Last visited

1 Follower

About netgear

  • Rank
    InsanelyMac Deity

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Firenze
  • Interests
    Astrofisica

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. netgear

    clover

    Si è normale: - - Potresti avviare il tuo MAC con Clover e rendere la cosa possibile: - - Ti puoi creare una VM 10.14, dove non c'è questo problema, preparare la EFI (x UEFI) da Windows se lo usi ecc...
  2. netgear

    Dual boot con clover, audio non funzionante su windows

    È una cosa che accadeva più che altro in passato, magari facendo il riavvio proprio da Linux . La Periferica viene spenta in una “Modalità” che l’altro Sistema non riesce a riaccendere. Se su Windows la Periferica è Realtek ci sono tre modalità di Driver che hanno un comportamento diverso, Microsoft, Realtek e Realtek OEM. Parliamo di un Installazione UEFI, c’è anche qualche opzione su Clover riguardante l’Audio, sotto questo aspetto. Il Dual Boot, Singolo Disco, si risolve senza rinominare il File con la soluzione Multi EFI. Clover di per sé non dovrebbe influire sull’Audio, ma il Riavvio dal Sistema precedente. In Multi EFI si può sempre Optare per l’avvio diretto di Windows, se questo aggira il problema, cmq risulta strano che sia Clover. Importante anche che la Sezione ACPI di OS X sia in ordine, poi ci sono anche altre variabili. Ad oggi, in generale, questo non è un problema più sentito.
  3. netgear

    OpenCore Discussion

    I have studied a new system of Start / Partitioning on Single Disk: everything can be kept natively with a behavior equal to that of the separate Discs. It makes no difference if used with Clover or OpenCore. - Multi EFI https://www.macos86.it/viewtopic.php?f=26&t=1108 -
  4. netgear

    OpenCore Discussion

    Windows 10 Retail should have no activation problems as this is serial based. LTSC LTSB etc. are systems that are activated with Volume Licensing, so you must always specify how the system is activated . The problem in my opinion remains only on OEMs based on the hardware mac address. - Non-OEM activations always work: -
  5. netgear

    dualboot mojave e win10?

    La soluzione HFS+ sembra ad oggi la scelta migliore. Questa soluzione DualBoot, ha i vantaggi dei 2 Dischi separati: -
  6. netgear

    Mac OS 10.14.5 Mojave - Blocco Finder

    Sembra che ci sia un congelamento momentaneo del video, qualcosa che per quel tempo non risponde... Stai usando intel HD 630..?
  7. netgear

    OpenCore Discussion

    Multiboot works correctly with all systems, only Windows OEM licenses seem to be disabled, I suppose due to a change in the mac address. -
  8. TRIAL/DUAL & QUAD BOOT Rivoluzionario TRIAL/DUAL o QUAD Boot sullo stesso Disco con 3/2 o 4 EFI (di Sistema) separate, una gestisce OS X, una Windows e una Linux. Quindi Nessuna Modifica necessaria, TUTTO NATIVO . Fino ad ora per le Entries su Singolo Disco abbiamo usato ogni tipo di escamotage, Clover addirittura ha integrato come soluzione “bootmgfw-orig.efi”, con più Sistemi la questione si complicava ulteriormente. Trovando l’equilibrio rimaneva irrisolto il fatto di non poter fare gli aggiornamenti senza dover rimettere mano al MultiBoot, Linux in modo particolare sostituiva interamente il BOOT\BOOTX64.efi di Clover. Ma ecco la svolta, uno schema di Partizionamento rivoluzionario, mai visto e tentato prima: Questa Soluzione permette di avere le Entries stabili in NVRAM, gli aggiornamenti di Windows e Linux possono essere fatti come se i Sistemi fossero in Autonomia. Il funzionamento è uguale a 3/2 o 4 Dischi separati, la Entries di Clover, Windows e Linux saranno sempre presenti, Indelebili, dopo la cancellazione delle stesse (bcfg boot rm 00) la Entries di Clover sarà sempre impostata come Primaria. - BIOS Entries - - Diskpart - GParted - Alternativa, con i Sistemi raggruppati sequenzialmente. - La Guida in breve... Per l'Installazione si possono, visto che ci sono, usare diverse Metodi, quello del Ripristino Windows e OS X è il più Pratico. Installare “OS X” UEFI su un Disco (fate una partizione da 64 Gb) salvare la EFI configurata, che poi ripristineremo manualmente, fare un Immagine con R-Drive Image, Sistema+Recovery. Installare “Windows” UEFI su un Disco (fate una partizione da 64 Gb) salvare la EFI, fare un Immagine di Sistema con Paragon Hard Disk Manager, una volta che selezionate Windows le altre partizioni verranno backuppate di conseguenza. PS: Consiglio il mio partizionamento "Dispart MultiBoot" Preparare una USB UEFI per l’installazione di Linux. Da Windows, come Amministratore o dalla USB di installazione, "Maiuscola F10", apriamo un Prompt dei comandi: Preparazione DISCO - Per il Dual Boot create solo Due partizioni EFI, oppure, visto che possono coesistere, usate la Seconda per Windows e Linux. Montiamo la prima EFI e mettiamoci dentro la EFI di Clover Montiamo la Seconda EFI e mettiamoci dentro la EFI di Windows Con R-Drive Imagine Ripristiniamo OS X, Sistema+Recovery Con Paragon Hard Disk Manager Ripristiniamo Windows e le Partizioni nell’ordine, ovviamente escludendo la EFI. Installare Linux usando la Terza EFI per il BOOT. Ricordiamoci, una volta completato, di Verificare, Ripulire, Allineare i rispettivi BCD di Windows, allo scopo possiamo usare Bootice. - - Bootice, allineamento BCD - - Consiglio di preparare in maniera attenta le Custom Entries di Clover, visto che una volta fatto il BOOT molto passa da queste impostazioni. - CLOVER, Esempio. Impostazione GUI: <key>Custom</key> <dict> <key>Entries</key> <array> <dict> <key>Disabled</key> <false/> <key>FullTitle</key> <string>High Sierra</string> <key>Ignore</key> <false/> <key>NoCaches</key> <false/> <key>Type</key> <string>OSX</string> <key>Volume</key> <string>42DCDD6B-08B8-30CC-C391-5BBD4AF6A243</string> <key>VolumeType</key> <string>Internal</string> </dict> <dict> <key>Disabled</key> <false/> <key>FullTitle</key> <string>Windows 10</string> <key>Ignore</key> <false/> <key>Path</key> <string>\EFI\microsoft\Boot\bootmgfw.efi</string> <key>Type</key> <string>Windows</string> <key>Volume</key> <string>B32DB657-B572-4364-9023-A02C459F6ED3</string> <key>VolumeType</key> <string>Internal</string> </dict> <dict> <key>Disabled</key> <false/> <key>FullTitle</key> <string>Ubuntu</string> <key>Ignore</key> <false/> <key>Image</key> <string>\EFI\CLOVER\themes\Glassy256\icons\os_ubuntu.icns</string> <key>Path</key> <string>\EFI\ubuntu\shimx64.efi</string> <key>Type</key> <string>Linux</string> <key>Volume</key> <string>22FB8539-50D3-4F2D-8AD6-C06B8A43830C</string> <key>VolumeType</key> <string>Internal</string> </dict> <dict> <key>Disabled</key> <false/> <key>FullTitle</key> <string>Windows 7</string> <key>Ignore</key> <false/> <key>Image</key> <string>\EFI\CLOVER\themes\Glassy256\icons\os_win.icns</string> <key>Path</key> <string>\EFI\microsoft\Boot\bootmgfw.efi</string> <key>Type</key> <string>Windows</string> <key>Volume</key> <string>72887BDE-B0A6-4A45-8E75-BF84D98EECD8</string> <key>VolumeType</key> <string>Internal</string> </dict> <dict> <key>Disabled</key> <false/> <key>FullTitle</key> <string>Recovery</string> <key>Hidden</key> <true/> <key>Ignore</key> <false/> <key>NoCaches</key> <false/> <key>Type</key> <string>OSXRecovery</string> <key>Volume</key> <string>F491B07A-AF10-C2F4-5A15-BECACBEEC58A</string> <key>VolumeType</key> <string>Internal</string> </dict> </array> </dict> <key>Hide</key> <array> <string>grubx64.efi</string> </array> - Spostare la EFI di Linux Se una Distro di Linux installa forzatamente nella prima EFI, in genere basta spostarla manualmente. - - Il vostro Trial/Dual o Quad Boot è pronto! ----------------------------------------------------- - Installazione da USB, Windows OS X e Linux Preparazione DISCO Questo Metodo ha il vantaggio di presentare al Sistema Installato Sempre la Prima EFI, come sarebbe Normale, quindi anche se Linux non rispettasse la nostra scelta, Installerebbe comunque nella EFI Giusta. Lo "svantaggio è quello di dover fare tutto in questo ESATTO Ordine - NOTE EFI_W7.ZIP EFI_W10.ZIP BOOTICEx64.zip
  9. netgear

    Mio hackintosh e monitor 4K

    Ricordiamo che usando lo scaler e portando un monitor dalla risoluzione nativa di 4K ad una diversa la qualità sarà sempre molto peggiore di un monitor che nasce a quella risoluzione, anche sullo zoom del desktop non abbiamo lo stesso risultato dell'1:1. Se si parte (parlando di Desktop) dal presupposto che si vuole tenere tutto 1:1 un 32 pollici 2K ha lo stesso confort visivo di un 24 FullHD ( 92 PPI ) con un 70% di spazio in più dove posizione le finestre e quant’altro, non male. Ovviamente dipende sempre da quello che dobbiamo fare e da cosa stiamo cercando. Riguardo alla percezione pratica dell’occhio; ad una distanza di due metri l’occhio non è in grado di percepire differenze tra un FullHD e un 4K su uno schermo da 60 Pollici. Imo la vera evoluzione invece è l’HDR che come per l’audio aumentando la Dinamica ci avvicina alla realtà. A distanza ravvicinata d’altra parte un 40/50 pollici offre a 4K un dettaglio sbalorditivo, allo stesso tempo però aumentando il campo visivo e la retina funzionando meglio nella zona centrale ci farà perdere qualità nell’interezza, vedremo bene solo una porzione. Ma il tuo problema alla fine rimane solo che non hai una scheda video adatta, hai speso tanto per un monitor... anche nell'usato ora con un pochi euro prendi una video adatta allo scopo.
  10. netgear

    Mio hackintosh e monitor 4K

    Ma poi un Monitor 4K come principale, anche con polliciaggio alto devi ricorrere a zoom e quant'altro per avere una visione umana, non credo tu voglia uscire dalla risoluzione nativa e interpolare abbassando la qualità, stesso dicasi aumentando le dimensioni delle componenti Desktop. Se invece è un Monitor secondario dove esci con video o foto allora OK. Un 32 2K ha le proprozioni di un 24 Full HD, come esperienza dimensionale...
  11. netgear

    Mio hackintosh e monitor 4K

    IO vado in 2K, ma avendo il DisplayPort e supportando Max Resolution:4096x2160 non ci dovrebbero essere problemi...
  12. netgear

    Mio hackintosh e monitor 4K

    A parte il limite fisico delle porte, se le cose non sono cambiate, per uscire da MAC oltre 192x1200 bisogna usare l'uscita DisplyPort...
×