Jump to content

Psygon

Members
  • Content count

    271
  • Joined

  • Last visited

About Psygon

  • Rank
    InsanelyMac Sage
  • Birthday 10/06/1980

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • Skype
    psyg0n

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Taranto [ITALY]
  1. DSDT AsRock Extreme 3 Gen 3

    Hello, i attach my MoBo DSDT fully optimized using DSDTeditor and MacIASL. e3g3r1.aml.zip
  2. ****CLOVER V2**** Requisiti necessari Pacchetto di installazione CLOVER V2 Editor per il file .plist Plist edit BBEdit o qualunque altro tipo di editor vogliate che supporti la modifica su files strutturati in XML OS X (da 10.4 a 10.8) installato in EFI o GPT o MBR Un po’ di pazienza… Installazione Una volta scaricato il pacchetto di installazione di CLOVER, eseguirlo e soffermatevi sul tipo di opzioni installabili. ATTENZIONE: questa è una schermata esempio della mia installazione. Soffermandovi su ogni voce installabile/selezionabile, il riquadro al di sotto della parte di selezione vi mostra la descrizione di cosa quella selezione comporterà. Io ho eseguito l’installazione di CLOVER sul mio disco rigido, di tipo SATA collegato in modalità AHCI, dove ho solo ed esclusivamente l’ambiente OS X, strutturato in GPT e quindi con: /dev/disk0 #: TYPE NAME SIZE IDENTIFIER 0: GUID_partition_scheme *163.9 GB disk0 1: EFI 209.7 MB disk0s1 2: Apple_HFS Lion 163.6 GB disk0s2 dove ovviamente il mio Volume di destinazione è Lion. Ho marcato le parole precedenti per farvi ben capire quanto complessa possa essere la sua installazione iniziale. Una volta eseguita tutta la pre-selezione dei pacchetti necessari e su misura per il vostro hardware, e, eseguita l’installazione, selezionando come nel mio caso la voce Installare boot0af su MBR, comporta la successiva “apparizione” del Volume EFI che di default è una partizione nascosta del disco ove è installato OS X. La parte importante L’installazione base di CLOVER, ancora in fase di sviluppo, pone la copia del file di configurazione config.plist nella cartella EFI (che ripeto, nel mio caso) si troverà nel Volume EFI che in questo momento è visibile. Nel caso di installazione su disco realizzato in MBR (dove normalmente installavate il vostro WinZozz 7-8), la cartella EFI verrà creata nel Volume che avete scelto. Aprite il file di configurazione che normalmente si troverà nel seguente percorso: /<volume>/EFI/CLOVER/ Aprendo il suddetto config.plist con un’editor tra quelli sopracitati o se per comodità, nel modo in cui più vi aggrada, e noterete sin da subito, molte variabili settate su una configurazione di chi ha rilasciato la versione che avete scelto di installare, che sarà di sicuro sbagliata rispetto alle caratteristiche hardware del vostro hackintosh. Io non ho fatto molte modifiche perché è da studiare bene la potenzialità di questo “bootloader”, ma di sicuro, le prime indicazioni che saranno sufficienti ad un’avvio più o meno efficace sono le seguenti: Impostare il nome del tema cui aveste selezionato in fase di installazione e il Volume default su cui dovrà essere eseguito il Boot, modificando il nome (questi elementi fanno parte della sezione GUI) <key>GUI</key> <dict> <key>Theme</key> <string>bootcamp</string> <key>Timeout</key> <integer>5</integer> <key>DefaultBootVolume</key> <string>Lion</string> come potete vedere, io avendo scelto il tema “bootcamp” ho impostato il suo nome dopo la chiave Theme, mentre il Volume di Default l’ho rinominato con il nome della mia partizione dove risiede OS X. Se siete già in possesso di un DSDT ottimizzato, basterà inserirlo nella cartella …/EFI/CLOVER modificando il nome del file nella sezione qui sotto, nella sezione ACPI: <key>ACPI</key> <dict> <key>DsdtName</key> <string>DSDT.aml</string> (edit 13/06/13) Potete altresì nascondere alcune partizioni cui non volete appaiano in fase di boot, semplicemente modificando nella sezione Volumes e aggiungendo/sottraendo i Volumi come questo esempio consigliato da netgear: <key>Volumes</key> <dict> <key>Hide</key> <array> //<string>VOLUME_NAME</string> //parte originale lasciata di backup <string>Legacy HD2</string> //oppure Legacy HDn dove per n sta il numero identificativo della partizione cui volete nascondere oppure scrivendo "Legacy No" invece di "Legacy HDn" per nascondere tutti i dischi/partizioni di tipo legacy. Per il restante hardware da configurare (scheda video/audio/rete) vi rimando a quanto dichiarato dalla guida in inglese qui sul forum perché parte complessa e molto personalizzata. http://www.insanelymac.com/forum/topic/282787-clover-v2-instructions/ Una volta terminata la modifica del config.plist, salvarla, riavviare e incrociare le dita XD Ringraziando sin da ora Antoniodapc per la sua guida su cui rispondo, anche se credo di aver scritto quasi le stesse cose, se ci sono approfondimenti ulteriori su CLOVER, postateli. Psygon.
  3. Ottimo! che faccio elimino il mio attuale thread qui e ne faccio uno nuovo col vecchio buon copia-incolla? XD
  4. CLOVER bootloader...

    hai provato invece di fare una chiave a sé stante Graphics Mode, provando ad inserirla come argomento del kernel? faccio anche io questa prova più tardi.
  5. CLOVER bootloader...

    Salve a tutti, ieri sera ho postato una mini guida per l'installazione di CLOVER, a seguire di un thread aperto da antoniodapc nella sezione Notebook per non "rubargli" alcuna esclusiva. Se può essere utile creare una guida sempre aggiornata in un thread unico, di tipo incrementale, sarebbe meglio. Psygon
  6. ****CLOVER V2**** Requisiti necessari Pacchetto di installazione CLOVER V2 Editor per il file .plist Plist edit BBEdit o qualunque altro tipo di editor vogliate che supporti la modifica su files strutturati in XML OS X (da 10.4 a 10.8) installato in EFI o GPT o MBR Un po’ di pazienza… Installazione Una volta scaricato il pacchetto di installazione di CLOVER, eseguirlo e soffermatevi sul tipo di opzioni installabili. ATTENZIONE: questa è una schermata esempio della mia installazione. Soffermandovi su ogni voce installabile/selezionabile, il riquadro al di sotto della parte di selezione vi mostra la descrizione di cosa quella selezione comporterà. Io ho eseguito l’installazione di CLOVER sul mio disco rigido, di tipo SATA collegato in modalità AHCI, dove ho solo ed esclusivamente l’ambiente OS X, strutturato in GPT e quindi con: /dev/disk0 #: TYPE NAME SIZE IDENTIFIER 0: GUID_partition_scheme *163.9 GB disk0 1: EFI 209.7 MB disk0s1 2: Apple_HFS Lion 163.6 GB disk0s2 dove ovviamente il mio Volume di destinazione è Lion. Ho marcato le parole precedenti per farvi ben capire quanto complessa possa essere la sua installazione iniziale. Una volta eseguita tutta la pre-selezione dei pacchetti necessari e su misura per il vostro hardware, e, eseguita l’installazione, selezionando come nel mio caso la voce Installare boot0af su MBR, comporta la successiva “apparizione” del Volume EFI che di default è una partizione nascosta del disco ove è installato OS X. La parte importante L’installazione base di CLOVER, ancora in fase di sviluppo, pone la copia del file di configurazione config.plist nella cartella EFI (che ripeto, nel mio caso) si troverà nel Volume EFI che in questo momento è visibile. Nel caso di installazione su disco realizzato in MBR (dove normalmente installavate il vostro WinZozz 7-8), la cartella EFI verrà creata nel Volume che avete scelto. Aprite il file di configurazione che normalmente si troverà nel seguente percorso: /<volume>/EFI/CLOVER/ Aprendo il suddetto config.plist con un’editor tra quelli sopracitati o se per comodità, nel modo in cui più vi aggrada, e noterete sin da subito, molte variabili settate su una configurazione di chi ha rilasciato la versione che avete scelto di installare, che sarà di sicuro sbagliata rispetto alle caratteristiche hardware del vostro hackintosh. Io non ho fatto molte modifiche perché è da studiare bene la potenzialità di questo “bootloader”, ma di sicuro, le prime indicazioni che saranno sufficienti ad un’avvio più o meno efficace sono le seguenti: Impostare il nome del tema cui aveste selezionato in fase di installazione e il Volume default su cui dovrà essere eseguito il Boot, modificando il nome (questi elementi fanno parte della sezione GUI) <key>GUI</key> <dict> <key>Theme</key> <string>bootcamp</string> <key>Timeout</key> <integer>5</integer> <key>DefaultBootVolume</key> <string>Lion</string> come potete vedere, io avendo scelto il tema “bootcamp” ho impostato il suo nome dopo la chiave Theme, mentre il Volume di Default l’ho rinominato con il nome della mia partizione dove risiede OS X. Se siete già in possesso di un DSDT ottimizzato, basterà inserirlo nella cartella …/EFI/CLOVER modificando il nome del file nella sezione qui sotto, nella sezione ACPI: <key>ACPI</key> <dict> <key>DsdtName</key> <string>DSDT.aml</string> (edit 13/06/13) Potete altresì nascondere alcune partizioni cui non volete appaiano in fase di boot, semplicemente modificando nella sezione Volumes e aggiungendo/sottraendo i Volumi come questo esempio consigliato da netgear: <key>Volumes</key> <dict> <key>Hide</key> <array> //<string>VOLUME_NAME</string> //parte originale lasciata di backup <string>Legacy HD2</string> //oppure Legacy HDn dove per n sta il numero identificativo della partizione cui volete nascondere oppure scrivendo "Legacy No" invece di "Legacy HDn" per nascondere tutti i dischi/partizioni di tipo legacy. Per il restante hardware da configurare (scheda video/audio/rete) vi rimando a quanto dichiarato dalla guida in inglese qui sul forum perché parte complessa e molto personalizzata. http://www.insanelymac.com/forum/topic/282787-clover-v2-instructions/ Una volta terminata la modifica del config.plist, salvarla, riavviare e incrociare le dita XD Ringraziando sin da ora Antoniodapc per la sua guida su cui rispondo, anche se credo di aver scritto quasi le stesse cose, se ci sono approfondimenti ulteriori su CLOVER, postateli. Psygon.
  7. [aiuto] LCD HD TV/monitor e connessione hdmi

    Su alcune schede video funziona alla perfezione l'output HDMI, mentre stranamente su alcuni modelli non va ed hai schermo nero perchè il bootloader non rileva alla perfezione il pin legato all'accensione e rilevamento del monitor. "Google-ando" un pò qualcuno ha constatato che modificando i parametri di boot del chameleon nel seguente modo: GraphicsEnabler=no e installando il kext per il rilevamento della tua scheda video, lo slot video in uso dovrebbe essere rilevato alla perfezione perchè il kext stesso fa un controllo dei vari connettori. edit: Trovata la soluzione su questo post di insanelymac. Allo stato attuale io non ho verificato questa condizione perchè non ho uno schermo HDMI però avendo ora (non ho aggiornato la mia firma ) una scheda video quasi come la tua.. HD 6870, ho diverse connessioni disponibili. In effetti ho connesso il mio monitor alla porta DVI-I, e viene rilevato tranquillamente; però dovrò testare quanto sopra descritto per poter collegare lo stesso alla porta DVI-D, visto che il segnale non è analogico ma digitale, quindi più pulito, privo di disturbi, e del tutto simile all'HDMI (tranne per l'audio). Psygon
  8. [aiuto] aggiornamento kalyway 10.5.2

    La 10.5 puoi aggiornarla se installi il bootloader chameleon, in aggiunta, spero di non sbagliarmi, controlla se hai installato il dsmos.kext e il nullcpupowermanagement.kext, entrambi residenti della cartella /System/Library/Extensions. Di sicuro l'aggiornamento software ti farà installare una combo 10.5.2.-10.5.11 (se non ricordo male), pesantissima, con qualche problema nel riconoscimento di qualche periferica. Identifica bene il tuo hardware e spera non ti sovrascriva il kext del controller dei dischi (soprattutto). Ad ogni modo, anche optando per una nuova distro 10.6 o successiva, il problema resta quello di capire bene di quali kext necessita la tua macchina. Psygon
  9. hwcompare.com

    Secondo voi, quanto può essere affidabile nel fare le differenze, il sito in topic www.hwcompare.com? Stavo facendo dei paragoni tra alcune schede, e ho molto stranamente notato come una GTX560 sia leggermente inferiore su alcuni aspetti rispetto ad una HD6870. E' vero che sicuramente, in fase di acquisto, puoi trovare diversi tipi di scheda, con diversa componentistica e diverse connessioni, diverse prestazioni e diverse garanzie, se si fa un'analisi dettagliata su qualunque negozio online. Però io, forse sbagliando, ho optato per la HD6870 visto il convincimento delle analisi poste dal sito in oggetto. Di sicuro l'HW di una macchina influenza sulla risposta dei dati di benchmarking, quindi, non so se queste comparazioni vengono effettuate con la stessa macchina o meno, cambiando solo la scheda video e i drivers. Spendendo però la stessa somma circa, 140,00 € di ambedue le schede che ho preso in analisi, ovviamente ho pensato: figo, mi prendo una HD6870 anche se le ATI le abbandonai dalla 9600 AGP. Dite la vostra. Psygon
  10. all'avvio Leopard non parte

    Se non puoi fare uno screenshot da una macchina fotografica non si può capire il perchè vada in errore. Ad ogni modo, hai controlalto che i kext da installare siano quelli giusti? Di solito, errori al primo boot si hanno quando non usi i kext giusti per il northbridge della scheda madre. Prova a dare un'occhiata sul forum cercando qualcosa sulla tua scheda madre o sul chipset Sandy Bridge. Comunque io ti consiglio uno screenshot, oltre che il tuo hardware in firma sul profilo di questo forum.
  11. Vengo tardi qui a scrivervi, dopo la riapertura della nuovissima interfaccia del forum che x me è sempre un pò pesante xkè usavo la versione minimal. Per quanto concerne il cambio del bios, eludendo la macchina a possedere una QUADRO anzichè una GT, non beneficerete molto di prestazioni su grafica vettoriale e CAD anche per il rendering. La differenza sostanziale tra le due è l'aggiunta delle istruzioni ELSA3D e l'ottimizzazione delle istruzioni OpenGL nel processore, quindi anche se identico a livello di sigla e di dimensione del suo socket e piedinatura, non ha quelle istruzioni dedicate e selettive per l'impiego cui è stata realmente progettata (la GT x giocare e la QUADRO x lavorare). Detto questo, a parer mio, dopo averne discusso in passato con l'ex moderatore della sezione italiana, lord_muad_dib, ritengo poco opportuna questa modifica, e tenersi la scheda "come mammete l'ha fatta". L'unica cosa che si può fare, è la rettifica di qualche parametro a livello softmod (nel bios) e hardmod (sulla scheda fisica) ma solo in determinate schede, ma di sicuro non ne beneficerà così tanto sulle prestazioni in grafica vettoriale e rendering. Psygon.
  12. [aiuto] scelta scheda madre

    Quale tag? dici a me?
  13. [aiuto] scelta scheda madre

    Asus serie P5K se la trovi ancora in giro, ti sconsiglio la mia per via del problema al chipset audio
  14. Dopo tanti anni.... di duro lavoro .. (vedete data del profilo) mi ritrovo nuovamente a chiedervi come mai questo benedetto chipset integrato, dopo aver aggiornato l'OS alla 10.6.8, eliminando il VoodooHDA.kext e rimpiazzando l'AppleHDA.kext modificato per ALC 889, a riavvio mi vede ingressi, uscite, ma niente audio da amplificatore o cuffie, da nessuna uscita, nemmeno aggiungendo HDEF nel DSDT (che stranamente sulla mia scheda madre non la vede, ma con il VoodooHDA per magia, rileva che esiste una scheda audio integrata! ) Premetto che con il VoodooHDA.kext ogni volta che accendo il mio hack, (dopo aver eliminato la sezione HDEF dal DSDT altrimenti mi becco un kernel panic continuo), devo risistemare i volumi di ingressi e uscite utilizzando il pannello del kext per poter avere una buona uscita audio con volumi giusti, ma soprattutto il ri-bilanciamento degli ingressi microfono. Tutto questo non è possibile mixarlo con il pannello audio della Apple, ovviamente. Smanettando per giorni, ho disperatamente cercato di capirci qualcosa riguardo i file xml presenti nel nuovo AppleHDA.kext per il layout e la mappatura degli ingressi e uscite, ma senza successo. Ho letto approfonditamente il forum AppleHDA knowledge dal forum inglese che spiega passo passo... fino ad 1 certo punto... come settare questo "sconosciuto", ma continuando a non capir dove sia la natura del problema. Ho scritto per esteso la versione del mio chipset, preso dalla scheda tecnica del sito MSI perchè non ho ben capito che ibrido sia. Tuttavia, provando con il sistema 888, o 889, il risultato non cambia, ma.. stranamente dico, vedo ingressi e uscite, regolabili soltanto per il volume, ma non per guadagno o altre funzioni che avevo utilizzando il mixer del VoodooHDA. A questo punto sono 2 i casi. 1. Qualcuno che abbia capito come configurare gli XML dell'AppleHDA, mi spieghi meglio cosa ho saltato. 2. Qualcuno in possesso del mio stesso chipset mi illumini su come ha risolto utilizzando AppleHDA. In alternativa, devo insistere con il tenermi il VoodooHDA.
  15. Champlist

    [Rev 3.1 aggiornato al 08/09/2012] Champlist è un tool grafico per l'installazione del boot Chameleon di fasi sperimentali (beta e developer versions) che di sicuro potrete anche trovare sul sito kexts o su altri forum. Effettivamente è quasi un rimpiazzo totale al vecchio boot Chameleon RC5 perchè non usa più il gadget delle preferenze di sistema, ne tanto meno il file "com.apple.Boot.plist" presente nella cartella /Extra, ma ha la possibilità di abilitare alcune piccole funzioni aggiuntive presenti nelle nuove schede madri, oltre alla ricostruzione del seriale implementabile nell'Smbios.plist. Inoltre è provvisto di un auto-update sia delle nightly builds di Chameleon che del tool stesso. Il nuovo file di configurazione che adotta "org.chameleon.Boot.plist" essendo identico nel contenuto, credo sia stato ideato per non creare errori di interpretazione per i pochi esperti, che possono confonderlo con quello presente in /Library/Preferences/SystemConfiguration/com.apple.Boot.plist". Detto questo, che dire .. a voi le prove Psygon. Champlist.zip P.S.: volevo salutare quel grandissimo mio maestro Lord_muad_dib
×