Jump to content

XNU Vodoo Kernel


  • Please log in to reply
No replies to this topic

#1
Giorgio_multi

Giorgio_multi

    InsanelyMac V.I.P.

  • Gurus
  • 9,514 posts
  • Gender:Male
  • Location:Ferrara, Italy
  • Interests:Elettronica in genere, informatica e Sistemi Operativi in particolare. Cani da slitta e Sleddog....

Posted Image

By Buoo

Project Home

XNU-dev





Il Voodoo XNU kernel è una fork del kernel XNU associato con il Sistema Operativo Darwin Apple®.

Lo scopo del Voodoo Kernel è quello di espandere il range di processori supportati da XNU, di fornire tecnologie per abilitare Darwin e di permettere ad applicazioni affini di funzionare su una varietà di piattaforme x86. Le tecnologie incluse nel range del Voodoo Kernel vanno dall’emulazione per istruzioni SSE3 al patching dei binari. Inoltre il kernel fixa problemi quali: Multi-processor timing synchronization, SpeedStep™ e Sleep/Resume. Il Voodoo kernel è basato su xnu-1228.7.58 (Darwin 9.5.0), ed è costruito per funzionare con Mac OS X 10.5.5. Il kernel dovrebbe funzionare adeguatamente su ogni versione di Leopard da 10.5.1 in poi, comunque è raccomando agli utenti AMD di aggiornare alla versione 10.5.5. Si deve anche usare un 10.5.5 System.kext (incluso), senza tener conto della versione di Leopard.




Requisiti di Sistema

Il Voodoo kernel supporta la maggior parte di tutti i più recenti processori e molti non così recenti. La lista dei processori su cui il kernel è stato testato include:


Posted Image



La maggior parte dei processori SSE2 o migliori dovrebbero funzionare con questo kernel. Questo kernel non ha nessuna decriptazione built-in, quindi ci sarà bisogno di una soluzione per questo (FakeSMC/DSMOS). Processori Intel Core i7 è risaputo essere non funzionante, tuttavia potranno usare la versione 2.0 basata su XNU 9.6.0.




Chi dovrebbe usare questo kernel?

Chiunque non riesca a far funzionare il Vanilla kernel, questo include tutti i processori eccetto gli Intel Core/Core2/Quad e Xeon. Alcuni utenti del Vanilla kernel potrebbero comunque provare il Voodoo per fixare eventuali problemi, specialmente collegati al riavvio ed al multiple-core synchronization.




Emulazione SSE3 ed identificazione CPU

Molte delle applicazioni OS X usano istruzioni di SSE3 (Finder, Sfari, Logic Pro, Quicktime, ecc). Il kernel include un emulatore che si attiva solo su i processori SSE2, per i processori SSE3 non si perde nessuna performance. Altre applicazioni Apple invece, fanno un’identificazione CPU e si rifiutano di lavorare su processori non Intel. Gli utenti AMD tradizionalmente dovevano usare manualmente binari patchati che riposizionano queste istruzioni CPUID con una emulation call. Il Voodoo kernel invece ha l’abilità di patchare i binari kernel automaticamente mentre si stanno caricando. Design sofisticati hanno reso possibile il patching di eseguibili Mach-O così come le librerie caricate automaticamente. Questo permette agli utenti AMD di far funzionare OS X come utenti Intel. Nessun binario ha più bisogno di essere patchato manualmente.




Improved real-time clock

Il Voodoo kernel legge il clock speed del processore, bus ratio e frequenze bus direttamente dal processore e dall’albero EFI esportato dal booloader. Su molti sistemi questo significa un timing più affidabile. Lo SpeedStep è completamente supportato dal kernel che in particolare è importante per Pentium M e processori simili che necessitano del loro clock per essere ricalibrati fra le variazioni di frequenza. Inoltre il kernel supporta anche le clock speeds più basse di 1 Ghz, il che rende possibile agli utenti di netbook di avviare Leopard senza alcun problema di timing. Dato che il kernel è dipendente dalla recezione della frequenza FSB da EFi è richiesto un bootloader EFi-capable.




Kext Blacklisting

Il kernel Voodoo include la possibilità di bloccare specifiche estenzioni kernel che sono risapute cause di problemi hardware non Apple. I seguenti kext sono attualmente bloccati dal kernel:

AppleCPUPowermenagment.kext
AppleHWSensor
Dont_Steal_Mac_OS_X

Questo significa che si dovrebbe poter usare l’Update Apple Software per aggiornare direttamente il sistema senza la preoccupazione di usare un disabler.kext

Link alla FAQ





0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users

© 2014 InsanelyMac  |   News  |   Forum  |   Downloads  |   OSx86 Wiki  |   Mac Netbook  |   PHP hosting by CatN  |   Designed by Ed Gain  |   Logo by irfan  |   Privacy Policy