Jump to content

[Guida] iAtkos S3 10.6.3 Ver.2 Intel su Notebook Emachines E510


  • Please log in to reply
No replies to this topic

#1
emachinesE510

emachinesE510

    InsanelyMac Protégé

  • Members
  • Pip
  • 14 posts
DVD sorgente: iAtkos S3 10.6.3 Ver.2

A livello bios ho settato AHCI Mode alla voce Sata Mode.

Dopo aver inserito il dvd, fatto partire l'installazione, preparato e scelto la partizione che ospiterà Snow Leopard, andiamo avanti e selezioniamo il pulsante Personalizza per scegliere cosa installare.

Ho lasciato quasi tutte le opzioni di default spuntate. In più ho aggiunto le seguenti:

  • Bootloader: Chameleon v2 RC4
  • Bootoader Option: 32-bit boot (*) opzionale, se non viene spuntata questa voce leggere sotto)
  • Patches: Modified Kernels: PCJ Kernel
  • Drivers: Main Hardware: SATA/IDE: AHCI SATA
  • Drivers: Main Hardware: Sound: ho lasciato solo la voce Voodoo HDA
  • Drivers: Main Hardware: PS/2: Voodoo PS/2
  • Drivers: Main Hardware: Laptop Hardware: Battery
  • Drivers: NTFS-3G
  • Language: Italian


L'installazione durerà circa 20-30 minuti. Quando avete terminato riavviate e togliete il dvd.

Partirà la configurazione del sistema operativo: qui ho selezionato la lingua e la tastiera italiana, ho saltato varie schermate e ho inserito alla fine solo quella dove scelgo il nome utente e password.




Se tutto va bene verrà avviato il sistema operativo e vedrete le varie icone.

(*)Se non avete scelto l'ozpzione di boot a 32 bit, il sistema operativo che parte è la versione 64 bit dello Snow Leopard e il monitor avrà una risoluzione 1024x768: per questo sistema operativo non esistono per ora dei driver decenti per la scheda video X3100, quindi la scelta è o usare il sistema a 64 bit così come è, oppure fare in modo che possa bootare in modalità 32 bit dove la scheda video è supportata in modo nativo e viene settata alla risoluzione 1280x800.

Io ho scelto questa seconda strada e per fare ciò (se non avete selezionato l'ozpione di boot 32-bit al momento dell'installazione) ho copiato il file com.apple.Boot.plist nel desktop, l'ho aperto con il TextEdit e alla voce Kernel Flags ho inserito la stringa arch=i386

(ho seguito questa piccola guida http://www.insanelym...howtopic=221077), salvato e rimesso il file nella cartella d'origine (chiederà di dare i privilegi per sovrascrivere inserendo la passwd).

Ho riavviato e in automatico lo Snow Leopard si è riavviato in modalità 32 bit


Prime impressioni: l'audio è un po' più basso rispetto all'altra guida scritta per iDeneb 10.5.7, il microfono non mi sembra che funzioni, il wifi non viene riconosciuto così come la scheda di rete (qust'ultima non l'ho provata un granchè). Mi sembra che ci sia anche una miglioria sui driver della scheda video.


Per il wifi ho rimediato con una chiavetta esterna che monta un chip RT2571wf o con quella della dlink DWL-G122 (ho trovato i driver sul sito della ralink) . Sembra che a causa di un bug di Snow Leopard si debba installare il software nella cartella RT71W_Ralink-10.5 e non quello della 10.6.

Una volta installato il software della chiavetta compare l'avviso che è stata trovata una nuova “rete” a questo punto nella finestra Network, alla voce Poszione selezionare Modifica Posizioni e nella nuova finestrella ckickate su + e mettetici un nome o lasciate quello proposto (cioè Senza titolo) e uscite. A questo punto nella finestra di Network nella colonna di sinistra comparirà la scrita 54M.Usb... e lasciate che utilizzi il DHCP. Configurate poi il Ralink Wireless Utility con la password (se esiste) per collegarsi al vostro router e dovreste navigare.

Ho notato che se la chiavetta usb è inserita l'eventuale riavvio del computer non va a buon fine, e rimane la schermata con il logo della Apple... quindi è buona norma togliere la chiavetta wifi


Quanto sia stabile il sistema non lo so... tra le varie prove che ho fatto in questi mesi mi è sembrata più stabile la versione 10.5.7 della iDeneb, alla quale penso di tornare tra un po' in attesa di qualche news da parte del gruppo iDeneb.

Una immagine delle opzioni la potete trovare qui:

http://rapidshare.co...za_titolo-3.jpg



Piccolo aggiornamento, forse un po' OT: il mio intento era avere windows 7, mac osx e linux mint 9 installato sullo stesso pc. Di norma con la versione 10.5.7 di osX una volta installato Linux Mint 9, da solo il bootloader Grub2 riconosceva i vari sistemi operativi e creava il codice per fare il boot di ogni sistema operativo. Con SnowLeopard sembra che Grub2 abbia dei problemi nell'avviarlo (funziona per linux, e windows 7, vista, xp ecc). Per aggirare il problema puo' essere utilie creare un boot che punti alla partizione dove risiede lo SnowLeopard in modo tale che dopo Grub2 possa partire il boot Chameloen e da li possa partire Snow Leopard.
Tutto questo se installate nell'ordine prima windows 7, poi snow leopard e poi linux mint.
Suppongo che installando linux mint prima e snow leopard poi, il problema non venga posto in quanto suppongo che Chameleon riconosca meglio la partizione di linux mint.

Cmq se avete fatto come (nella sequenza di installazione delle vari s.o. e ponendo che snow leopard sia nella seconda partizione del vosro hd), ho seguito questa guida http://maketecheasie...rub2/2010/02/12

In pratica entrando in linux mint, da terminale si digita

sudo gedit /etc/grub.d/40_custom

e alla fine del file (dopo la ultima riga) inserite il seguente codice:

menuentry "MacOS X Snow Leopard" {
insmod hfsplus
set root=(hd0,X) #change X to the Mac SL partition
multiboot /boot
}

Salvate e chiudete il file.
Nel mio caso la partizione di snob leopard e' "(hd0,2)"
Tornate sul terminale digitate:

sudo update-grub

Fate un riavvio della macchina. Al riavvio dovreste trovare una nuova entri nel menu' di grub2 per vi porterà' a Chameleon.





0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users

© 2014 InsanelyMac  |   News  |   Forum  |   Downloads  |   OSx86 Wiki  |   Mac Netbook  |   PHP hosting by CatN  |   Designed by Ed Gain  |   Logo by irfan  |   Privacy Policy